Un buon Lecce affronta a viso aperto l’Inter di Inzaghi: finisce 1-2 al Via del Mare

Un ottimo Lecce, evidentemente ancora un cantiere aperto (soprattutto in difesa) tiene testa all’Inter di Inzaghi al Via del Mare

E’ partita ufficialmente la nuova stagione di Serie A: i giallorossi hanno debuttato in un Via del Mare umido, causa pioggia, che però non ha scoraggiato i più i 25 mila giallorossi accorsi da tutto il Salento per incitare la squadra di Baroni. Per l’esordio (anzi ritorno) nel calcio che conta l’allenatore giallorosso schiera un 4-3-3 con l’inedito tridente Di Francesco, Ceesay e Strefezza in attacco. Inzaghi opta, invece, per un 3-5-2 con la coppia Lukaku-Lautaro in zona offensiva. 

Partenza shock per i giallorossi, al primo minuto arriva il goal di Lukaku: sul palo opposto Darmian di testa rimette al centro e Lukaku ancora di testa corregge in rete facilmente; è 0-1 per i neroazzurri. La squadra di Inzaghi domina sin dai primi minuti il match, il Lecce confuso rimane a guardare. Servono 15 minuti ai giallorossi per provare a reagire con lanci in profondità, ma l’imprecisione regna ancora sovrana.

Prima vera occasione per il Lecce arriva al 38′ con Strefezza, che grazie ad un rimpallo riesce ad inserirsi in area tentando il pareggio, ma il tiro non preoccupa Handanovic che la blocca facilmente. Il duplice fischio dell’arbitro porta i ventidue in campo negli spogliatoi, con il risultato in stallo sullo 0-1 per la squadra di Inzaghi. 

Assan Ceesay durante la prima di campionato Lecce – Inter 
FOTO DI ANSA/ABBONDANZA SCURO LEZZI

Il secondo tempo inizia con un Lecce che sembra aver cambiato passo: su ripartenza veloce al 48′ un grande Ceesay la mette dentro in diagonale e non c’è nulla da fare per Handanovic: la partita torna in equilibrio sull’1-1. Durante la seconda frazione di gioco i giallorossi acquistano fiducia e, grazie a cambi azzeccati, riescono ad emergere e prendere le redini della partita. Ma non basta: all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero, sugli sviluppi di un angolo Dumfries arriva di corsa sul secondo palo e la insacca con il petto. 2-1 per i nerazzurri.

Un bel Lecce, seppur evidentemente ancora un cantiere aperto, tiene testa alla squadra di Simone Inzaghi, mostrando carattere e determinazione, soprattutto nella seconda metà della gara. Un plaudo ad Direttore dell’Area Tecnica Pantaleo Corvino che sembra, ancora una volta, aver individuato i giusti profili per il Lecce: Ceesay e Banda fra tutti. Avanti Lecce.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

È morto Piero Angela, padre della divulgazione scientifica

Next Article

Colpo del Lecce nel centrocampo: ufficiale l’arrivo del norvegese Mathias Normann

Related Posts
Total
1
Share