Strefezza entra e sistema le cose: il Lecce mette a segno la prima vittoria stagionale all’Arechi di Salerno

Salernitana e Lecce sfidano per la 7º giornata di Campionato di Serie A: per la squadra giallorossa Baroni, assente per un provvedimento disciplinare a suo carico, opta per il classico 4-3-3, ridisegnando la mediana con Hjulmand affiancato da Gonzalez e Askildsen ed in avanti il tridente composto da Ceesay, Banda e Di Francesco. Un 3-5-2 invece per la Salernitana di Davide Nicola. Torna tra i convocati del Lecce Gabriel Strefezza, dopo un breve periodo di out dovuto ad un infortunio alla gamba sinistra.

Dopo un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell’alluvione delle Marche, il match entra nel vivo: solo dopo 4 minuti la Salernitana ci prova con Piatek, che prolunga per Dia che spiazza Falcone, ma la posizione è irregolare. Il Lecce di Baroni tenta di guadagnare campo, ma l’11 di Nicola è sempre molto attenta nella fase difensiva a non fare passare l’avversario. La Salernitana si affaccia sul davanzale dei giallorossi al 15’, grazie a Mazzocchi che, in semi rovesciata lancia la palla che però finisce sul fondo. Prima mezz’ora con ritmi molto elevati all’Arechi di Salerno con entrambe le squadre che, focalizzate sul match, si affrontano a viso aperto. Nell’ultimo quarto d’ora il Lecce acquista fiducia e metri, mettendo la Salernitana nell’angolo. Al 43’ Ceesay riesce il colpo: servito in verticale da Hjulmand scatta in contropiede, supera Sepe e insacca la palla in fondo alla porta. È 1-0 per il Lecce e sul vantaggio dei giallorossi Doveri manda entrambe le rose negli spogliatoi.

Salernitana – Lecce / foto ©️ La Presse

Si torna in campo, nessun cambio per il Lecce. Choc al 55’: su un calcio d’angolo la Salernitana pareggia, a causa di un incredibile autogol di Gonzalez, che si inserisce nella traiettoria del pallone e sbaglia tutto. 1-1 all’Arechi di Salerno.

Con l’autogol del Lecce i padroni di casa cambiano completamente l’atteggiamento in campo, diventando più offensivi e mirati. Grande azione personale di Banda al 65’, che prova a rispondere alla Salernitana: l’ala destra giallorossa affronta il diretto avversario e poi calcia con il destro, ma palla fuori. Doppio cambio del Lecce al 66’: entrano Bistrovic e Blin, escono Askildsen e Gonzalez. I salentini alzano il baricentro e tentano di stabilizzarsi nella loro zona offensiva.

Altro cambio giallorosso al 73’ con Baroni che cambia Pezzella per Gallo, dando energie alla fascia. Al 77’, invece, escono Banda e Di Francesco per Oudin e Strefezza, che entra e segna: Gallo lo serve al limite, lui piazza un destro perfetto che fulmina Sepe.

Cinque minuti di recupero non riescono a togliere la prima vittoria stagionale del Lecce, che vince e convince all’Arachi di Salerno. Tre punti fondamentali che servono ai giallorossi per acquistare la giusta fiducia. Testa alla prossima.

Total
4
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Al via la prima edizione di Piano City Lecce: la città è in festa

Next Article

Strefezza dopo la vittoria a Salerno: “I nostri tifosi sono l’uomo in più”

Related Posts
Total
4
Share