Siamo tutte Mahsa Amini: anche a Lecce il grido di coraggio per le donne iraniane che sfidano il regime

L’appuntamento è per le 17:30 in piazza Sant’Oronzo a Lecce. A seguire, dalle ore 19 presso l’Open Space di Palazzo Carafa, l’incontro con le attiviste afgane per i diritti per le donne.

Anche Lecce scende in piazza per le donne in lotta per la libertà: nel pomeriggio di giovedì 6 ottobre, in città, si terranno un presidio ed un convegno al grido ”Siamo tutte Mahsa Amini”.

Ad organizzarli, Arci Lecce Solidarietà cooperativa sociale, Arci Lecce Comitato Territoriale, Link Lecce, Udu Lecce e Casa delle Donne Lecce.

Siamo tutte Mahsa” – L’incontro a Lecce il 6 ottobre

L’appuntamento di giovedì 6 ottobre è occasione per manifestare solidarietà nei confronti di tutte le donne che lottano per la vita, per la libertà”, ha spiegato Anna Caputo, presidente di Arci Lecce Solidarietà, “saremo in piazza per tenere alta l’attenzione sul tema: la nostra voce sarà quella delle donne di tutto il mondo”.

La storia

Jina Amini, arrestata il 14 settembre scorso, a Tehran, si era recata con la famiglia per fare acquisti, e qui è stata arrestata dalla polizia religiosa, polizia morale iraniana.

La sua colpa? Aver indossato l’hijab in modo non adeguato, forse troppo allentato. In sostanza, indossava male il velo in testa, secondo le regole della Sharia, complesso di regole di vita e comportamento dell’islam. Tanto è bastato per essere uccisa.

Total
10
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Emma si tinge di platino con “Ogni Volta è Così”

Next Article

Cassano silura i giallorossi: “Samp, con davanti squadre come il Lecce la risalita la puoi fare”

Related Posts
Total
10
Share