Sanremo 2024, Cosa Resta Top&Flop della quarta serata

Dall’ora di Lorella al flop delle classifiche provvisorie

È la serata Italia Karaoke per eccellenza, mancano solo i sottotitoli. Ma non manca nient’altro.

TOP

L’ ORA DI LORELLA

Quella di inseguire star e starlette internazionali per sentirsi più importanti e fighi è una moda tutta italiana, specie a Sanremo.

Poi arriva l’ora di Lorella, idolo pop di un’Italia forse più leggera, spensierata e libera, che nella quarta serata porta uno spettacolo che fa alzare dalla sedia e dire “oh, finalmente!”

Finalmente, l’ora di Lorella

LA RONDINE ANGELINA

I tributi sono sempre pericolosi, perché spesso si fermano a metà tra celebrazione retorica e sacrilegio.

Il tributo di Angelina a suo padre no, porta solo amore, empatia, rispetto e profonda stima e gratitudine verso chi le ha regalato il dono della vita e della musica, nonostante lui, ora, sia solo una rondine andata via.

Pino, ieri, era sul palco lì con lei, la rondine Angelina.

HIT MANIA COVER SANREMO 2024

Appello ai siti di streaming musicale: vi prego, fate uscire presto una hit mania delle cover della serata di ieri.

30 canzoni, 30 hit, 30 momenti di spettacolo, musica, emozioni e magia. Dalla dance di Annalisa alla disco dei The Kolors, gli Eiffel65, dal Salento di Annalisa e i Boomdabash ai brividi di Angelina e il crossover generazionale Alfa-Vecchioni.

E tanto, tanto altro.

Dateci una serata cover a settimana, please.

O almeno, una Hit mania cover Sanremo 2024

FLOP

FIUMI DI PAROLE

27 anni di rifiuti, neanche fossero il male della musica italiana.

Poi è l’una, barcolli tra il divano ed il letto in attesa della classifica, apri gli occhi e vedi i Jalisse a Sanremo. Un sogno, un incubo, una visione. Non si è capito bene. Onestamente, nulla di ché.

Ma comunque finalmente, dopo tanti fiumi di parole.

TUTTO QUELLO CHE RESTA

Una serata così fa diventare flop tutto quello che ne resta fuori.

Fa impallidire le critiche per la speculazione di una figlia che canta il padre, per la dance che rompe il sacrilegio di Sanremo, per canzoni troppo leggere per un tempo così pensate.

Tutto diventa flop, in automatico.

Ma solo tutto quello che resta fuori.

LE CLASSIFICHE PROVVISORIE

Per definizione, sono fatte per dividere, catalogare, definire i valori e spaccare le opinioni.

Non saranno i tempi della Clerici con gli spartiti per aria, ma le classifiche provvisorie di questi giorni tutto sembrano tranne espressione di ciò che la gente restituisce (fischi in sala stampa e all’ Ariston compresi), sui social e non solo, sulle canzoni di questo festival.

OK, menomale che sono classifiche provvisorie.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

Sanremo 2024, Cosa Resta top&flop della terza serata

Next Article

Sanremo 2024, Geolier: "Non mi sento di aver rubato nulla, è stato brutto esibirsi coi fischi"

Related Posts
Total
0
Share