Salento, in giro tra i più bei presepi viventi: ecco dove si trovano

SALENTO – Lavoro, sacrificio, dedizione e programmazione sono gli elementi che contraddistinguono le varie rappresentazioni e qui cerchiamo di riprendere le rappresentazioni più in voga del Salento.

Il nostro viaggio comincia da Tricase. In località Monte Orco, una piccola collinetta ricca di ulivi e di querce ospita il presepe vivente di Tricase, uno dei più suggestivi dell’intero territorio. Unico nel suo genere, è considerato uno dei più ricercati presepi viventi in Puglia, visto la straordinaria bellezza del luogo e le centinaia di comparse che lo animano.

Il presepe vivente di Tricase racconta, infatti, i mestieri popolari di una volta e le antiche tradizioni gastronomiche e folkloristiche del Capo di Leuca, permettendo ai visitatori di immergersi in un’atmosfera senza tempo, a contatto con oltre 200 persone in costume, che operano da artigiani, popolani e contadini, rappresentando la natività contestualizzata in Salento. La struttura è aperta al pubblico gratuitamente il 25, 26, 28, 30 Dicembre 2022 e il 1, 3, 5, 6 Gennaio 2023 dalle 17:00 alle 20:30.

Da Tricase, gli appassionati e i curiosi potranno facilmente raggiungere Santa Maria di Leuca e Castro ma altri presepi sono all’orizzonte. Come quello (famoso in tutto il mondo, ormai) di Scorrano. “Sandy Nativity”, il presepe di sabbia di Scorrano, è un vero e proprio capolavoro con le sue monumentali sculture realizzate da artisti di fama internazionale. La mostra, pronta a sorprendervi, si terrà nel Convento degli Agostiniani tutti i giorni dal 5 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023.

-Dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle ore 21:00 -Sabato dalle ore 16:00 alle ore 22:00

-Domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:30 alle ore 22:00.

L’antico complesso monastico dell’Abbazia di Cerrate ospita la Il edizione del “Presepe Vivente teatrale tra le antiche mura”. Per l’occasione si trasformerà per quattro giornate nella Betlemme di duemila anni fa dove saranno coinvolti più di 50 figuranti.

la parrocchia San Nicola di Myra e Mater Domini in Squinzano, in collaborazione con la Compagnia teatrale Ghèfiura e il Fai – Abbazia di Cerrate ha organizzato la rievocazione storica teatralizzata della natività, un itinerario tra musica e luci per far vivere la gioia del Natale in uno dei luoghi più belli d’Italia.

I giovani saranno i protagonisti del “Presepe Vivente 2023” e del “Presepe del Gobbo di Notre Dame” di Taurisano, manifestazioni natalizie organizzata dalla Parrocchia Trasfigurazione Nostro Signore Gesù Cristo di Taurisano, in collaborazione con le parrocchie di Taurisano, e con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Taurisano. Gli eventi sono stati presentati  a Palazzo Adorno.

L’edizione 2023 del Presepe vivente dei Giovani si snoderà in cinque serate il 23, 24 e 25 dicembre, l’1 e il 6 gennaio, dalle 19 alle 22.

Torna in scena, a Matino,  l’ottava edizione del “Presepe Vivente”. L’evento è in programma per il 26 , il 30 dicembre 2023 e il 6 gennaio 2024, dalle  ore 18 alle 21 (con ingresso da piazza San Giorgio). L’organizzazione  è curata dall’associazione “Amici del Presepe” in collaborazione con l’associazione “Vicoli d’Arte A.p.s.”, l’Istituto Comprensivo della città e il Comune di Matino. 

Per l’occasione, saranno coinvolti più di  190 figuranti, i quali oltre a indossare i costumi d’epoca,  interpreteranno le scene salienti della nascita del Redentore.  Inoltre, il percorso di oltre 1 chilometro, vedrà  immergere i  visitatori, in  un vero e proprio viaggio nel tempo tra corti, frantoi ipogei e antichi palazzi. 

Ritorna a Tuglie, nel cuore del Salento, dal 25 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024, la quinta edizione della rassegna presepiale diretta da Gianpiero Pisanello e Marco Donadei.

Un percorso unico e suggestivo tra le stradine del centro storico, le case a corte, le case private, i frantoi ipogei, le chiese, le attività commerciali, le cantine, le cripte e gli antichi palazzi. 

Ritorna anche quest’anno la quinta edizione di “Presepi nel Borgo”. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Culturale “Festival Nazionale.

GIORNATE DI VISITA AI PRESEPI

25 – 26 – 27 – 29 – 30 dicembre 2023; 1 – 2 – 3 – 6 – 7 gennaio 2024

Dalle ore 17.00 alle ore 21.00 – Ingresso libero 

Per gruppi di minimo 5 persone possibilità di avere una guida di supporto al costo di 2 euro a persona.

Info: 348/5465650 – 320/7825145

Altri presepi nel Salento

A metà strada tra Lecce e la costa adriatica, si trova la cava di Strudà, piccola frazione di Vernole, che fa da cornice ad un presepe vivente molto suggestivo: tra le tipiche botteghe e la grotta della natività, è stato realizzato anche il tempio di Erode ed un’enorme cometa lunga 25 metri sovrasta il tutto.

Un’altra bellissima cittadina nelle vicinanze di Lecce è Nardò, dove la banda del paese, gli zampognari e gli artisti di strada accompagnano i visitatori attraverso le vie e le piazze della cittadina alla scoperta della natività.

E ancora, tanti altri sono i paesi che celebrano il Natale con la rappresentazione della natività: Alliste, Carmiano, Casarano, Castro, Cerfignano, Corigliano d’Otranto, Galatone, Gallipoli, Gemini, Lizzanello, Maglie, Matino, Minervino, Monteroni di Lecce, Noha, San Cesario, Sanarica, Specchia, Sternatia, Strudà, Taurisano, Torchiarolo, Torrepaduli, Trepuzzi, Vignacastrisi.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

Cosa Resta, Inter - Lecce

Next Article

Musica, il 28 dicembre Lauryyn fa tappa a Lecce con il suo tour

Related Posts
Total
0
Share