«A me è successo e ora so volare». Con queste parole il chitarrista dei Negramaro, Lele Spedicato, ha ricordato quel giorno di metà settembre, quando fu colpito da una emorragia cerebrale mentre si trovava a bordo piscina della sua casa salentina, insieme alla moglie Clio Evans, in dolce attesa.

365 giorni dopo, il musicista ha recuperato totalmente dal malore, dopo un lungo percorso di riabilitazione in cui ha potuto anche riassaggiare i brividi del palco. Anche Giuliano Sangiorgi ha ricordato quel giorno di un anno fa pubblicando un video in cui suona insieme all’amico. “Oggi si celebra la vita… e il rock’n’roll!!! E tu, Lele mio, sei tutto questo, all’ennesima potenza!!! Hai vinto tu e quel giorno maledetto lo abbiamo cancellato dalla nostra memoria…”, ha aggiunto.

Il ritorno in studio

E intanto i Negramaro, dopo le vacanze, sono tornati in studio per lavorare a nuova musica. Il frontman Giuliano Sangiorgi ha postato una foto che lo ritrae con il tastierista Andrea “Andro” Mariano, scrivendo: “Studio, di notte, giocando con la notte… e i lupi…”.

Foto Instagram Giuliano Sangiorgi

L’ultimo album della band, il settimo, è “Amore che torni”, pubblicato a novembre 2017: il disco è arrivato dopo una crisi, superata, della band.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *