“Lecce non si lega”: anche nel Salento la prima mobilitazione delle sardine

Anche a Lecce arriva il primo flash-mob “ittico” delle sardine.

L’appuntamento è per il prossimo 15 dicembre, lanciato dal gruppo virtuale molto attivo  sui social network e seguito dagli utenti salentini, diffuso a macchia d’olio rapidamente in tutto lo stivale.

Il movimento, che si definisce senza simboli di partito, si è costituito per dire di no alle idee di Matteo Salvini e del suo partito. Per questo lo slogan che attraverserà anche il capoluogo salentino sarà “Lecce non si lega”. L’obiettivo è quello di portare in piazza almeno seimila “sardine”.

L’idea è stata lanciata da quattro giovani bolognesi che hanno scelto il simbolo del pesce in occasione della visita del leader leghista nel capoluogo felsineo. Una sardina che è niente rispetto allo “squalo” ma che, se unita a tutte le altre, può fare la differenza. Lo slogan comune di tutte le manifestazioni è, infatti, lo stesso: “Stretti come le sardine per frenare la Lega”, e bisogna constatare che sta riscontrando grande successo nei vari capoluoghi nei quali si sono già svolti i flash mob: Migliaia di giovani si sono riuniti ribadendo all’unisono il loro No alle idee leghiste.

L’appuntamento salentino è quindi per domenica 15 dicembre alle ore 18:00. Ulteriori dettagli saranno comunicati in seguito dai profili social ufficiali.

Total
24
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Emma: “Sono una donna fortunata. Anzi no, sono fortuna”

Next Article

“Gli anni più belli”, ecco il trailer ufficiale del film di Muccino con Emma Marrone tra le protagoniste

Related Posts
Total
24
Share