Una nuova era, un nuovo progetto, una nuova Emma. È questo quello che si respira sin dalle prime note di “Fortuna”, il nuovo album della cantante salentina, che arriva nei negozi e in download oggi, 25 ottobre 2019.

“Fortuna” è il settimo album di inediti di Emma, registrato tra Milano e gli States e arriva dopo un periodo di vita della cantante delicato. E lo fa prepotentemente, senza chiedere il permesso di entrare.

Un disco che si ascolta tutto d’un fiato e senza stancarsi, perché ad ogni brano si respira una musica diversa ma sempre all’altezza delle migliori e ricercate sonorità.

Si può tranquillamente affermare che questo è il lavoro della maturità artistica di Emma, che la colloca ormai nell’Olimpo della musica italiana o addirittura internazionale.

Fortuna è un caledoscopio di originali e ricercate sononirtà che spaziano dal rock duro e puro di “Io sono bella” (scritta da Vasco Rossi e Gaetano Curreri), che dall’inizio alla fine ricorda il meglio dei Deep Purple, dei Rolling Stones e dei Beatles, passando attraverso la delicatezza di “Luci blu” sino ad arrivare alle sonorità “andine” di “Stupida allegria”.

Un album completo musicalmente con dei testi all’altezza e con una metrica eccezionale. Insomma l’album più bello inciso da Emma.

Di Vincenzo Casilli

Fondatore “La stampa è per eccellenza lo strumento democratico della libertà.” Visconte Alexis de Tocqueville

Un pensiero su “Emma, Fortuna – LA RECENSIONE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *