Valentina Perrone, il Salento nelle pagine dei suoi libri

l riflettori di “Emergenti in Salento” tornano ad accendersi per mettere in luce il nome di una bravissima autrice salentina, Valentina Perrone, e non è un caso che lo facciano oggi 23 Aprile, giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale del Libro.

Valentina Perrone

Valentina infatti è una giovane scrittrice e giornalista il cui nome sta sempre più affermandosi nel mondo della letteratura dando grande lustro alla nostro Salento.

Si laurea in Pedagogia dell’Infanzia e in Scienze Pedagogiche con il massimo dei voti e la lode presso l’Università del Salento, ha collaborato con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Ateneo leccese svolgendo studi e ricerche nell’ambito dei processi formativi e partecipando alla stesura di testi del settore; come giornalista collabora con il Nuovo Quotidiano di Puglia, e da alcuni anni si occupa di comunicazione.

Valentina nel suo curriculum può vantare svariati riconoscimenti tra cui, nel 2015, la Menzione Speciale al Premio Giornalistico Terre del Negroamaro assegnato ogni anno alle migliori firma del giornalismo italiano e l’anno successivo, sempre da giornalista, il primo posto al Concorso Letterario Terre Neure.

Nel 2016 ha ricevuto un premio speciale dal Comune di Guagnano per aver contribuito alla divulgazione della bella immagine del territorio e due anni dopo il premio Salento Donna per il suo impegno in ambito culturale.

Del Salento ama ogni angolo più infinitesimale lasciandone traccia in ogni cosa che scrive con quella passione autentica e profonda propria di chi è innamorata nella propria terra, ad iniziare dal suo fortunato libro d’esordio, pubblicato nel 2015, la raccolta di racconti dal titolo “Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla” per il quale ha avuto -tra l’altro- una menzione di merito al Premio Letterario Nazionale Città di Taranto 2019, un secondo posto al Premio Città del Galateo 2018 e che è stato finalista al Premio Letterario Internazionale Nabokov 2016.

Valentina Perrone

In questo libro ci regala dodici storie di donne che mostrano lo straordinario potere che l’animo femminile ha nell’affrontare gli accadimenti della quotidianità, storie di coraggio, di determinazione e d’amore, di ricordi che diventano basi preziose per il domani.

Ha fatto poi seguito, nel 2017, il romanzo “Memorie di Negroamaro” ed anche per questo lavoro si sono susseguiti importanti traguardi come essere il primo classificato sia al Premio Aspasia 2019, il primo classificato che al Premio Letterario Internazionale Città del Galateo 2017. Il libro, grazie ai connotati di incentivazione alla resilienza insiti nelle storie narrate, è stato oggetto di numerosi studi scolastici nonché focus di analisi all’interno di tesi specialistiche realizzate presso l’Università del Salento.
Memorie di Negroamaro” è un libro viscerale, scritto ‘di pancia’, che si fa leggere ‘tutto d’un fiato’ insegnandoci che è nelle piccole cose che si può riscoprire la felicità più autentica e profonda.

I ricordi a cui fa riferimento il titolo arrivano dal lontano passato della protagonista e si presentano prepotentemente nel vissuto del presente, anche di chi legge, riuscendo -attraverso l’inchiostro delle pagine- a sollecitarne i sensi; gli odori, i sapori, i colori, i suoni, ogni descrizione richiama con estrema vividezza le sensazioni dell’adolescenza, del primo amore, del dolore delle prime delusioni.
Altro grande successo è stato il romanzo pubblicato nel 2019 “Il mare in base al vento“, una travolgente storia d’amore in cui i destini dei due protagonisti s’incrociano nel loro meraviglioso fazzoletto di terra adagiato tra i due mari, il Salento appunto, frequentemente in balìa dei moti del vento che chi abita in queste zone impara prestissimo a conoscere.”Se il vento non possiamo governarlo, il mare possiamo sceglierlo”; ecco che il romanzo fornisce al lettore una preziosa nuova chiave di lettura per la propria vita. Se il destino non ci è dato di deciderlo di fronte alle difficoltà possiamo trovare il coraggio di andare avanti e ricominciare cambiando il corso degli eventi perché “nel mare della vita, qualunque sia il vento possiamo riuscire sempre a trovare la pace”.
L’ultimo lavoro in ordine di tempo è stato pubblicato lo scorso gennaio e si intitola “Nei mio domani” che con la scrittura semplice, scorrevole ma straordinariamente coinvolgente che caratterizza i libri di Valentina cattura il lettore con un’intensa storia d’amore nata in un B&B nel cuore di Lecce, in un crescendo di sentimenti ed emozioni contrastanti, all’inizio di un’estate destinata a restare impressa nel cuore. “La vita ci insegna che a un primo tempo ne segue quasi sempre un secondo, diverso e spesso decisivo”; impariamo che le distanze non separano ma uniscono e le seconde possibilità sono in grado di creare capitoli di vita nuovi ma che non si ricomincia mai per davvero se non si smette di avere paura perché anche amare è una forma di coraggio.
Grazie ai suoi libri Valentina è oggi una delle autrici più apprezzate del panorama salentino ed è spesso ospite di eventi culturali, a cui di frequente prende parte anche come relatrice, moderatrice o presentatrice. Non ci resta che condividere i link ai quali poter trovare i suoi lavori e augurare a tutti una buona lettura, certi che resterete colpiti dalla gentilezza e dalla bellezza della sua scrittura.

Acquista i suoi libri!


Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla https://amzn.to/34QpgA2
Memorie di Negroamaro https://amzn.to/3oPzzgA
Il mare in base al vento https://amzn.to/2TA9m7U
Nel mio domani https://amzn.to/3qhwFlc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *