Sono 29.650 le somministrazioni di vaccino anti Covid Pfizer effettuate in Puglia sino al 9 gennaio.

Vaccinazioni in Puglia (Fonte: Report Vaccini AntiCovid 19, Ministero della Salute)

Si procede, quindi, a ritmo serrato in Puglia, con circa 5.000 dosi giornaliere somministrate e il 61,4% di dosi somministrate sul totale arrivate in Regione fino ad ora.

Grande soddisfazione da parte dell’assessore alla Sanità Pugliese, Lopalco, che ha garantito che in Puglia “si sta vaccinando a spron battuto in tutti i centri vaccinali pugliesi, non esistono feste, non esiste riposo. Si sta andando alla massima velocità”.

“Non abbiamo allo stato attuale numeri da zona rossa” in Puglia, continua Lopalco, però i criteri per classificazione sono stati cambiati e quindi sarà molto più facile passare in zona arancione e in zona rossa, ma non è una punizione”.

Report Vaccini in Puglia (Fonte: Ministero della Salute)

Nello specifico, in Puglia sono 16.702 le donne vaccinate ad oggi, mentre gli uomini arrivano a 12.948. Riguardo, invece, alle fasce d’età, sono perlopiù nella fascia 50-60 anni le persone con più somministrazioni di vaccino Anti – Covid 19.

Calendario vaccini in Italia: chi ha la precedenza?

Fase 1, da gennaio a marzo 2021

Nella Fase 1, già avviata, rientrano tutte quelle persone più esposte al rischio contagio, ovvero:

  • gli operatori sanitari e sociosanitari “in prima linea”, sia pubblici che privati accreditati;
  • residenti e personale dei presidi residenziali per anziani;
  • persone di età avanzata (over 80).

Fase 2, da aprile a giugno 2021

Con l’arrivo della primavera, una volta ultimata la Fase 1, la campagna vaccinale si avvia alla Fase 2. In questo caso ad essere vaccinati saranno:

  • persone con comorbilità grave (coesistenza di più patologie diverse in uno stesso individuo) o immunodeficienza;
  • personale scolastico ad alta priorità;
  • over 60.

Fase 3, da luglio a settembre 2021

In piena estate, ovvero da luglio a settembre 2021, i vaccini continueranno ad essere somministrati e questa volta si procederà con:

  • lavoratori dei servizi essenziali;
  • carceri e luoghi di comunità;
  • persone con comorbilità moderata, ovvero affetti da patologie ma non gravi;
  • personale scolastico e insegnanti rimanenti.

Fase 4, da ottobre a dicembre 2021

Alla Fase 4, ovvero l’ultima, si arriverà in autunno inoltrato. Da ottobre a dicembre 2021 verrà vaccinata tutta la popolazione rimasta esclusa nelle prime fasi (lavoratori non impiegati in attività essenziali, giovani non affetti da particolari patologie etc.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *