Ormai quel palco è casa sua, ma Emma si emoziona come la prima volta. È una lunga storia d’amore quella tra la cantante e il palco dell’Ariston: ne ha vinto uno, ne ha presentato un altro ed è ritornata sul palco come super ospite.

Amata da tutti, grandi e piccini, Emma è salita sul palco una prima volta insieme al cast del film «Gli anni più belli» e in un secondo momento, per celebrare i 10 anni di carriera, cantando una fantastica versione “arabeggiante” di “Stupida allegria”, il suo ultimo singolo estratto da “Fortuna”, e poi regalando un fantastico medley di alcuni dei suoi successi più grandi. Non poteva mancare “Non è l’inferno”, brano con il quale la cantante lo ha vinto il Festival nel 2012, “Amami”, “Arriverà” e, infine, “Fortuna”, omonimo brano estratto dall’ultimo album. E la platea è esplosa, in un tripudio di applausi senza fine.

Emma era emozionata davvero, e non è riuscita a nasconderlo fino a lungo. Con la sua schiettezza di sempre, dice: “Mi tremano le gambe”. Chiede l’asta per il microfono e canta, con gli occhi pieni di la fame di vita, di talento, di voglia di fare bene, di emozione pura nel fare ciò che ama di più.

Poi Emma lascia l’Ariston e per la prima volta cammina sul red carpet in piazza Colombo. Non era mai accaduto prima a Sanremo.

«La fortuna non esiste, esisti solo tu e la voglia che hai dentro di dare, di dare, di dare sempre di più», ha cantato la cantante. E lei si è data completamente su quel palco, per l’ennesima volta, come solo un’artista vera e pura può fare.

E il picco di share della serata si è registrato proprio durante l’esibizione di Emma, alle 00:27 con il 60% di share.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *