Giuliano Sangiorgi emoziona interpretando “Arcobaleno” su Instagram

Giuliano Sangiorgi, con un video IGTV sul suo profilo Instagram, regala ai fans la sua interpretazione di Arcobaleno, il brano che ha scritto per Ornella Vanoni, impreziosita dai fiati del grande Paolo Fresu.

Giuliano Sangiorgi

E a proposito di questo brano è stato lo stesso frontman dei Negramaro a raccontare come è nata la collaborazione con questa icona della musica italiana:
«Ero al concerto del mio amico Pacifico suo ospite in un piccolo teatro di Milano, un vero e proprio scrigno dell’arte nostrana, pieno di parole bellissime e di canzoni giganti da cantare insieme, fino a perdersi in mille sorrisi e in altrettanti abbracci post concerto.
Ne ricordo ancora la forza e la spensieratezza.
Tra questi ce ne fu uno delicatissimo, leggero e profondo.
Intenso come chi me lo aveva dato.
Lasciandomi in silenzio, di sasso, a ripensare a quelle poche parole con cui lo aveva condito. Poche e dritte al centro.

Hai una voce stupenda… mi devi scrivere una canzone!” Perentoria!!!
Come se non avesse proferito verbo, come se non mi avese trafitto il cuore con una gioia indescrivibile, come se non fosse stata Ornella Vanoni a chiedermelo in quella timida stretta.
Le parole per niente timide, mi avevano travolto.
[…]
Son tornato a casa quella sera e ho preso in mano la chitarra.
Cercavo di recuperare le funzioni vitali e la memoria, pure quella.
Avevo la canzone per lei, perché quando, poco tempo prima, l’avevo scritta era a lei che pensavo, al suo mondo musicale e a quello che ci vedevo dentro: la bellezza infinita.
Sentivo che “Arcobaleno”, apparteneva al suo universo musicale
[…]
Non ho esitato a mandarle il brano.
Mi ha risposto solo quando l’ha ricantato, sotto la cura magistrale del maestro Mauro Pagani.
Boom! Sospeso il cuore per tutto l’ascolto.
Ho pianto tanto.
Ho pianto molto.
Quella canzone era proprio di Ornella.
Non mia. Non più e menomale…
La sua voce mi aveva tolto di mezzo

La sua interpretazione, incanto puro, mi aveva definitivamente tolto la paternità.
Arcobaleno”, è la nuova canzone di Ornella Vanoni.
Io, ancora non ci credo e son tornato semplicemente il suo fan sfegatato di sempre.
Con ammirazione ascolto, come se non fosse mai successo»


Grande orgoglio per Giuliano che firma ancora una volta un capolavoro, dopo aver scritto per Mina, Bocelli, Celentano, Emma, Elisa, Jovanotti, Renga, Malika Ayane e tanti altri suoi colleghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *