Dal ruolo di giudice al talent X Factor 2020 alla nuova canzone e la telefonata in cui ha scoperto di essere libera dalla malattia. Emma si racconta senza filtri in un’intervista tutta da leggere.

Nell’intervista esclusiva a Grazia, in edicola questa settimana, la cantante Emma Marrone racconta la sua paura, avuta in diversi momenti.

Il momento peggiore? “Quindici giorni fa, quando ha squillato il telefono ed era il mio medico. Ho pensato: ‘Ci risiamo’. Ho immaginato che dovessi ricominciare tutto da capo. Invece…”, confida la cantante, che continua: “Invece mi diceva che, in base agli ultimi esami, sono uscita definitivamente dalla malattia. Ecco, in quell’istante sono morta e risorta”.

Foto di Fred Jhonny – Settimanale “Grazia”

Emma confida al magazine diretto da Silvia Grilli i momenti in cui si è sentita “morta e risorta”.

“Mia madre, figlia di contadini, non è potuta andare a scuola, aiutava il padre nei campi. Ricamava, cuciva. Solo da adulta ha iniziato a leggere, legge tantissimo, molto più di me. Se compro un libro, penso: ‘Questo devo metterlo da parte per lei'”. E a Grazia svela: “Anch’io mi sono erudita da sola. Al liceo di Lecce non c’era la lingua straniera. Così da due anni studio l’inglese. Prima non potevo permettermelo, ora che ho i soldi, voglio studiare. Cosa che non mi fa sentire fuori luogo a una cena elegante o al grande concerto con musicisti stranieri”.

Emma – Foto di Fred Jhonny – settimanale “Grazia”

A proposito della nuova esperienza da giudice del talent X Factor, dichiara: “Prima di cominciare temevo di non essere all’altezza, poi, grazie soprattutto ai colleghi straordinari, mi sono sentita bene, al posto giusto. Cercherò di dare ai ragazzi gli strumenti per vivere un’esperienza di crescita, che conta più della vittoria. Insieme alla libertà e alla coerenza – personale, musicale – che vorrei insegnare loro a mantenere. Si può mantenere”.

Uscirà a mezzanotte su tutte le piattaforme di streaming e downloading digitale e in rotazione radiofonica il nuovo attesissimo singolo inedito di Emma, dal titolo “Latina”.

Il brano è stato scritto per lei da Dario Faini, Calcutta e Davide Petrella, con la produzione dello stesso Dardust. «E ancora non so come mai mi cerchi in un’altra se sono qui… mi maledirai», è la citazione del brano postata per i fan.

«Ho ricevuto Latina il giorno del mio compleanno su Whatsapp da Calcutta, Faini e Petrella. Mi sono emozionata – ha sottolineato — era inaspettata… e ho sentito da parte di tutti la voglia di spingersi in acque inesplorate. Mi piacciono le sfide, mi piace provare a scoprire fin dove posso spingermi. Latina è proprio questo, una canzone forte e diretta che profuma di libertà».

Copertina singolo “Latina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *