Con il grido “Tacciano le armi, negoziato subito” a Lecce il corteo per chiedere lo stop alla guerra

Il corteo si è svolto questa mattina tra le strade di Lecce in adesione a quanto sta avvenendo contemporaneamente in altre città italiane: la crisi in Ucraina occasione per domandare che si fermino tutte le guerre.

Un corteo tra le strade di Lecce per chiedere lo stop alla guerra in Ucraina e l’avvio di una conferenza di pace con la regia dell’Onu: anche nel capoluogo salentino una rete di associazioni e diversi studenti delle scuole locali hanno risposto all’appello dei comitati per la pace, scendendo in piazza come accaduto in altre grandi città del Paese, al grido di “Tacciano le armi, negoziato subito”.

Il corteo di Lecce, promosso dal Comitato Salento per la Pace e da Arci Lecce Solidarietà, si è mosso da Porta Napoli concludendosi in piazza Sant’Oronzo. La richiesta è quella dell’immediata cessazione del conflitto in corso in Ucraina e di tutti i conflitti armati nel mondo. Il conflitto in Ucraina rappresenta, nello specifico, un caso simbolo per rivendicare un’azione concreta per la pace non solo ai confini dell’Europa, ma in tutto il pianeta.

Il corteo a Lecce contro la guerra in Ucraina

A lanciare l’idea di una manifestazione interconnessa in tutta Italia è stata la coalizione Europe for Peace, costituita dalle principali reti per la pace nazionali, con l’adesione di centinaia di organizzazioni. Presenti diverse associazioni e anche alcuni studenti, accompagnati dai docenti.

Hanno aderito all’iniziativa: il sindaco e l’amministrazione comunale di Lecce, Aics Comitato provinciale Lecce; Anief; Anpi; Arci Comitato Territoriale Lecce, Arci Lecce Solidarietà, Associazione La Finestra; Biblioteca di Sarajevo; Casa delle Agriculture Tullia e Gino; Casa delle Donne; Casa del Popolo Silvia Picci; CGIL; Circolo “Laudato Sii” Lecce; Cobas Salento, Collettivo No Tap; Diem25 Lecce; Egherte Odv; Emergency; Europa Verde – Verdi; Fondazione Emmanuel; Forum Ambiente Salute; Gus Gruppo Umana Solidarietà Guido Puletti; Laici Comboniani; LeA; Lecce Città Pubblica; Link Lecce; Missionari comboniani; Movimento 5 Stelle; Peacelink; Perduto amore; Potere al Popolo; Rifondazione Comunista; Sinistra Italiana; Spazio Sociale Zei; Sud Cooperazione equosolidale; Terzo millennio Laboratorio di Umana Solidarietà Aps; Udu Lecce; Unione Popolare; USB Lecce; WeLab; Peacelink.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Vasco Rossi torna al cinema e con il nuovo singolo “Patto con Riscatto”

Next Article

Cori contro di lui dai tifosi baresi, lo “zio” Lucioni risponde sul campo

Related Posts
Total
1
Share