Turismo, la Puglia punta forte sul Giappone e i mercati long haul

La regione è protagonista di diverse importanti manifestazioni organizzate nel versante asiatico

Sulla scia degli eccellenti numeri che vedono il turismo pugliese in crescita soprattutto nei mercati stranieri long haul, la Regione Puglia ha deciso di puntare ad una promozione sempre più internazionale.

La Puglia in Giappone

Nell’ambito del progetto “Business or Pleasure? PUGLIA”- un’iniziativa congiunta tra Assessorato allo Sviluppo Economico e Pugliapromozione – la Regione è presente a Tokyo e Osaka con diversi settori, in particolare turismo e internazionalizzazione delle imprese. L’occasione è rappresentata dalla Settimana italiana della cucina nel Mondo, in corso dal 12 al 19 novembre, attorno alla quale è stato costruito, un articolato programma dedicato alla costruzione di relazioni istituzionali, imprenditoriali e commerciali dalla Regione Puglia in stretta collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Giappone

All’interno di questo contesto, grazie anche alla collaborazione con numerosi chef locali che esportano la cucina pugliese in tutto il mondo con shoowcooking e masterclass dedicati ad orecchiette, cucina di mare e tanto altro.

Tra i mercati long haul relativi all’Asia , in particolare, la Puglia punta sul Giappone.

Dal 26 al 29 ottobre Pugliapromozione ha partecipato al Tej Tourism Expo Japan, la principale Fiera internazionale del turismo in Giappone, con un’area dedicata alla Puglia nel padiglione Italia curato da Enit-Agenzia Nazionale del turismo.

Non solo fiere ed incontri: è in corso anche una campagna per il posizionamento della Puglia in Giappone attraverso i ledwall nell’aeroporto di Osaka, e online sul più importante quotidiano giapponese, Asahi Shimbun.

 Il 30 ottobre, invece, è stato realizzato a Tokyo lo shooting del Progetto Puglia Chef House durante il quale gli chef pugliesi hanno insegnato la preparazione di un piatto tipico a celebrities, influencer e testimonial giapponesi.

La Puglia in Corea del Sud

 La destinazione Puglia è stata, inoltre, presentata a fine ottobre in due workshop in collaborazione con Enit, uno a Tokyo e l’altro A Seoul in Corea del Sud, nel corso di incontri B2B con stampa, travel advisor e tour operator. Oltre al Giappone, la Puglia guarda con interesse alla Corea del Sud che è un mercato potenziale fra i più interessanti in Asia visto la propensione a viaggiare e la capacità di spesa dei coreani.

ph. L.Cortese

I numeri nei mercati long haul del turismo pugliese

Il Rreport di Puglia Promozione presentato al TTG di Rimini (qui tutti i dettagli), ha svelato i numeri del turismo straniero in Puglia: la  regione ha avuto un incremento negli arrivi dall’estero di ben 20 punti percentuali rispetto al 2022, e un +14% nelle presenze per un totale di 3 410 500 stranieri che hanno soggiornato nel tacco d’Italia nel periodo di rilevazione. Germania, Francia e Svizzera (nell’ordine) le maggiori mete di provenienza, Australia e Stati Uniti che registrano l’incremento maggiore rispetto al 2022 ( oltre 50mila presenze in più).

Le iniziative di cui sopra, invece, puntano a riattivare l’attenzione di un mercato che, fortemente in crescita prima dell’epoca covid, ha subito un pesante rallentamento. Una linea strategica importante, per un’area economica in grande espansione e storicamente molto affascinata dalla cultura, dalle tradizioni e dal cibo del nostro paese ed in grado di portare un grande valore aggiunto ai territori ed al turismo della nostra regione.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Article

Trasporti, domani sciopero anche a Lecce

Next Article

Musica, fuori il video ufficiale di "Chernobyl Mon Amour" di Raffaella

Related Posts
Total
0
Share