Un esperimento nato dall’intimo della quarantena, con l’isolamento che in rete diventa aggregazione. Nasce così Radio Quarantena, da un’idea dei tre promotori: i due salentini DJ Erre (Rodolfo Corsano) e Il Direttore (Carlo Pasca), insieme all’autrice televisiva Nina (Elena Metti) da Roma, tre operatori e professionisti dei settori radiofonico e televisivo, che dall’isolamento della quarantena hanno creato un polo di aggregazione online che giornalmente colleziona followers e consensi a suon di musica. Attraverso Twitter colgono quel fermo immagine del mondo al tempo del Covid-19, quando si è obbligati a stare in casa per il bene comune e spesso si è da soli. In questo diffuso stato di solitudine, i social network sono stati e saranno la luce in fondo al tunnel del Coronavirus, per far sì che musica e parole siano l’antidoto migliore alla pandemia ed all’incessante informazione a riguardo, giustamente profusa in modo costante dai media.

 

I tre promotori di “Radio Quarantena”

La musica riempie i rumorosi silenzi tra le quattro mura delle nostre case. Sui balconi e alle finestre del Paese, ci si ritrova alle 18.00 per cantare tutti insieme e con la musica, ci si conosce e riconosce per la prima volta. Ed è sempre la musica che, viaggiando in rete attraverso le dirette dei tanti volti simbolo della discografia italiana, è pronta a regalare interpretazioni inedite che di questo tempo sono già testimonianze storiche. Si conoscono in questo modo, in una delle tante dirette social un DJ, uno Speaker ed un’autrice televisiva che, sull’asse Roma-Salento, danno forma per diletto a Radio Quarantena e ad un programma dedicato che prende il nome di “Quei Bravi Ragazzi – #iorestoacasa”. Ancora una volta la musica ed ancora una volta la radio, come è accaduto in passato e come torna a succedere adesso, con quella scatola magica in grado di diffondere nell’etere voci distanti ma unite OnAir. Così i tre amici virtuali si ritrovano ogni giorno online per andare sistematicamente onair, prima per pochi followers all’ascolto che, dopo pochi esperimenti, sono già centinaia di persone. Un numero di ascoltatori virtuali che continua a crescere ogni giorno e che vede Radio Quarantena tra i protagonisti dell’intrattenimento web in tempo di pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *