“Lieto fine”, due ragazzi postano la foto dell’ultimo bacio e si suicidano: il loro amore non era accettato

“Lieto fine” – è questo l’ultimo messaggio che Tigran e Arsen hanno postato sui propri profili social prima di suicidarsi, lanciandosi dal ponte Davtashen, a Yerevan, in Armenia.

A raccontare la loro storia è Pink Armenia, un’associazione per i diritti Lgbtq che da anni si batte per la tutela della comunità omosessuale e Lgbtq+.

L’Armenia è ad oggi uno dei paesi più intolleranti riguardo la comunità LGBTQIA+, costantemente sottoposta ad abusi, violenze psicologiche e fisiche, confinatə ai margini di una società che si rifiuta di riconoscerlə e integrarlə”, scrive l’associazione.

Credit photo:
@rayyyyyennnnn

In Armenia gli episodi di intollaranza nei confronti della comunità Lgbtq+ si registrano in maniera sempre più frequente. Da qui l’appello di Pink Armenia a denunciare qualsiasi episodio di violenza offrendo, a chiunque abbia bisogno di sostegno, aiuto e supporto. La foto di Tigran e Arsen è diventata subito virale sul web, ma a colpire sono stati i tantissimi messaggi di insulti lasciati alla coppia: c’è chi ha scritto che avevano una “valida motivazione” per suicidarsi e chi ha invitato i gay a fare la stessa cosa.

Se siete vittime di omofobia, transfobia o di qualsiasi discriminazione legata al vostro orientamento sessuale o identità di genere chiamate il numero: 800 713 713 (Gay Help Line).
Non siete soli, c’è un mondo dalla vostra parte.
L’omofobia uccide, gli stati che non fanno nulla per combatterla sono complici di queste morti.

Total
3
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Ultimo torna con “Ti va di stare bene”, secondo tassello del nuovo percorso discografico

Next Article

Cosa Resta di Bologna- Lecce

Related Posts
Total
3
Share