Lecce, conferita la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Browse By

Testimone vivente dell’Olocausto, deportata ad Auschwitz-Birkenau assieme al padre all’età di 13 anni: Liliana Segre è cittadina onoraria di Lecce. Il Consiglio comunale le ha conferito, nella giornata di oggi, il riconoscimento con voto unanime, fa sapere il Comune in una nota. La motivazione recita:

«Il Consiglio comunale di Lecce, con voto unanime, ha conferito oggi la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, con la seguente motivazione:

“Con la sua instancabile opera di testimonianza degli orrori della Shoah e l’attivismo encomiabile a favore della memoria, la senatrice Liliana Segre rappresenta un alto esempio di impegno civile. La sua attenzione nei confronti delle giovani generazioni, della loro educazione ai valori della tolleranza, del rispetto dell’altro, del rifiuto della discriminazione e della violenza, si è concretizzata nell’impegno di una vita.

Con adesione larga e convinta da parte della società civile e delle istituzioni, a partire dalla Presidenza della Repubblica, si è più volte manifestato nel Paese un unanime sentimento di riconoscenza nei confronti dell’operato di Liliana Segre. La città di Lecce aderisce a tale sentimento, e come segno di una volontà di impegno a favore dei valori della tolleranza, del rifiuto dell’odio, del rispetto tra i cittadini, riconosce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *