Mozart, la conquista della dura libertà: domenica 15 maggio l’ultimo appuntamento della rassegna “Sfere Sonore”

Con lo scrittore e storico della musica Sandro Cappelletto, il violinista Marco Rizzi e il pianista Roberto Arosio, uno spettacolo in cui la grande musica di Haydn e Mozart si intreccia con le vicende biografiche dei suoi autori.

Sul palco del Teatro “Don Orione” di Arnesano (Le) torna Sandro Cappelletto, questa volta accanto al violinista Marco Rizzi e al pianista Roberto Arosio per raccontare Mozart. La conquista della dura libertà.

Così, domenica 15 maggio, alle 19.30, per l’ultimo appuntamento della rassegna “Sfere Sonore” diretta da Ludovica Rana, che conclude, inoltre, la prima parte della Stagione Concertistica 2022 di Opera Prima.

“Mozart. La conquista della dura libertà” è uno spettacolo in cui la grande musica di Haydn e Mozart si intreccia con le vicende biografiche dei suoi autori. Lo scontro tra Mozart e il padre ripropone l’irrisolto scontro generazionale e sociale di sempre. Protagonisti sono il giornalista e critico musicale Sandro Cappelletto, autore della drammaturgia e voce narrante, il violinista Marco Rizzi, premiato nei più importanti concorsi internazionali, e il pianista Roberto Arosio.

Sfere Sonore, domenica 15 maggio a Arnesano
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Il salentino Cesario Stefanelli vince la seconda tappa del campionato Interregionale Supermoto FMI

Next Article

A Lecce prende il via il Festival delle Letterature dal 26 Maggio all'Accademia delle Belle Arti

Total
0
Share