Lecce al secondo posto tra le città pugliesi per la crescita in percentuale di raccolta differenziata

I dati pubblicati sul portale Ecologia della Regione Puglia, infatti, certificano una media annuale relativa ai primi otto mesi dell’anno del 67,16 per cento nel capoluogo salentino.

Un livello di raccolta differenziata che consolida la posizione della città nella fascia utile per beneficiare della riduzione dell’Ecotassa del 30 per cento. L’andamento mensile della raccolta di quest’anno, che nei mesi marzo e luglio ha raggiunto i picchi del 68,95 per cento, segna il consolidamento di una tendenza di crescita che ha portato la città a passare dal 59,37 per cento del 2019 e dal 32,47 del 2016 al dato di quest’ultimo anno, nel quale i leccesi hanno prodotto in media 41 chilogrammi di rifiuto solido urbano al mese.

Raccolta differenziata – Foto da internet

Per l’amministrazione comunale si tratta dei positivi effetti dell’estensione della raccolta differenziata porta a porta nella marine e case sparse, che comincia a dare concreti risultati, dei controlli casa per casa.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Manuele Caggiula è il nuovo priore della confraternita di Parabita

Next Article

Domenica 25 settembre una biciclettata culturale tra il Parco Archeologico di Rudiae e Museo Castromediano di Lecce

Related Posts
Total
0
Share