La “Notte della Taranta” riabbraccia il pubblico lo stop forzato: super ospite internazionale Stromae 

Ad annunciare la partecipazione dell’artista sono stati questa mattina il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il maestro Concertatore Dardust, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento

Sarà Stromae, l’ospite esclusivo della Notte della Taranta di Melpignano, che quest’anno torna finalmente a riabbracciare il pubblico dopo due anni di stop forzato dovuti alla pandemia. 

Quest’anno il concertone sarà diretto dal maestro Dardust: “Ho pensato sin dall’inizio che Stromae fosse il testimonial perfetto per questo venticinquesimo anniversario della Notte della Taranta. Stromae si è imposto nella scena musicale mondiale facendo un lavoro di contaminazione stilistico senza precedenti unendo tradizione e contemporaneità e mondi musicali lontanissimi tra loro, sostenendo che il multiculturalismo è un tesoro da preservare e diffondere. Il titolo del suo ultimo album è ‘Multitude’ e ritengo che questa parola possa perfettamente rappresentare il concept del lavoro di ricodifica e contaminazione musicale svolto quest’anno, che ha comunque l’idea di tenere sempre al centro l’Orchestra Popolare e il repertorio della Notte della Taranta per poi farli viaggiare nello spazio e nel tempo. Ed è esattamente quello che fa Stromae sottolineando sempre la molteplicità di influenze musicali che utilizza nei suoi lavori, con l’obiettivo di creare una miscela tra pop e world music, anche se come afferma lui stesso ‘non credo che l’espressione world music abbia più senso ormai: la verità è che viviamo un’epoca in cui il pop è in se stesso world music’. Quello che regaleremo al pubblico della Notte della Taranta è l’essenza stessa del rito che torna a celebrarsi in piazza, abbracciando la galassia del pubblico, una moltitudine di storie che commuove”, ha spiegato il maestro.

Il maestro Dardust, concertatore della 
“Notte Della Taranta 2022”

L’artista poliedrico, reduce dalla recente release di Multitude, suo ultimo album, si esibirà per un’imperdibile, unica e straordinaria performance sul palco dello storico festival salentino, che quest’anno torna ad abbracciare il pubblico e sarà trasmesso da RAI 1, giovedì 1 settembre alle 23:15.

La Notte della Taranta è un evento internazionale fortemente legato alle nostre tradizioni – ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – ogni volta si scende in un arena, molto complessa e affascinante insieme. Grazie a Dardust per essere con noi e soprattutto per avere ottenuto la disponibilità di Stromae che sembra quasi incarnare l identità pugliese più antica. É per noi molto importante accettare queste sfide, perché la Puglia è un insieme infinito di contaminazioni del quale possiamo solo apprezzarne la bellezza e assumere, come il maestro sta facendo, il compito di andare avanti, senza tradire questo metodo. Si rafforza così la tenuta complessiva dell umanità, si rafforza la politica, l’economia, la cultura. Grazie di cuore a Massimo Manera, al sindaco e a tutta la squadra straordinaria de La Notte della Taranta che ancora una volta sta facendo la gloria culturale della Puglia”.

Total
29
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Lecce, la rosa si arricchisce: arriva il centrocampista Samek dallo Slavia Praga 

Next Article

In 30 mila per il Jova Beach Party a Barletta: sul palco anche Giuliano Sangiorgi, Gianni Morandi e Checco Zalone

Total
29
Share