È soldout l’alba del Locomotive Jazz Festival con Giuliano Sangiorgi protagonista

È Sold Out il concerto dell’Alba Locomotive che vede protagonista Giuliano Sangiorgi, insieme a Raffaele Casarano, alle 4:30 di martedì 9 agosto, presso la Marina di San Cataldo (LE). Sono attese 5000 persone sulla spiaggia di San Cataldo per l’ultimo appuntamento della diciassettesima edizione del Locomotive Jazz Festival. Quello dell’Alba è l’evento che più caratterizza il Locomotive, il giorno più atteso per il pubblico, i musicisti presenti e per tutto lo staff del Festival, che insieme si ritrovano in un luogo estremamente suggestivo a condividere un’emozione unica.

foto Ufficio Stampa

Un concerto, quindi, che si annuncia già irripetibile, in cui, in attesa del sorgere del sole nella notte tra l’8 e il 9 agosto, il sassofonista e direttore artistico del Festival, Raffaele Casarano, incontra sul palco il cantante e leader dei Negramaro, che per anni è stato a sua volta co-direttore artistico dell’Alba Locomotive. Sangiorgi e Casarano suoneranno insieme con Mirko Signorile al piano, Giorgio Vendola al contrabbasso, Alessandro Monteduro alle percussioni e Marco D’Orlando alla batteria, oltre che con la Moka Family Big Banda.

Tutti a vedere l’Alba – dichiara Giuliano Sangiorgi – il sole che si sveglia e canta con noi! Tutti, ma proprio tutti! È un pienone di emozioni e persone che sa di voglia di vita, come non mai. E sono felice di condividere questo momento con il mio grande amico e strepitoso musicista Raffaele Casarano e il suo grande Festival, al decimo anno da quel primo sole magico “intonato” insieme.

Esattamente 10 anni fa, Sangiorgi e Casarano avevano condiviso la prima Alba Locomotive insieme. Tornare nuovamente a suonare insieme in questa occasione, rappresenta il suggello di una collaborazione artistica e di una sincera amicizia: Giuliano – dichiara Raffaele Casarano – è stato da sempre il co-direttore artistico dell’Alba, quest’anno festeggeremo insieme. Ci conosciamo da molto tempo, avevo registrato i fiati nel primissimo album del Negramaro. Da lì, abbiamo cominciato a frequentarci e diventare amici. Giuliano è un musicista unico nel suo genere, un artista libero. Per certi aspetti mi ricorda Lucio Dalla, perché riesce ad adattarsi a diversi generi musicali, pur rimanendo sempre sé stesso. Inoltre, riesce a uscire dagli schemi del pop, immergendosi perfettamente in situazioni più legate al jazz e all’improvvisazione. Canta benissimo Chet Baker, per esempio. Questo anche è uno dei motivi per cui si è appassionato molto allo spirito del Locomotive e a tutti noi. Parte dell’incasso del concerto sarà devoluto dalla Locomotive Impresa Sociale SRL per l’acquisto di un bene strumentale che sarà donato per la riqualificazione del parco giochi della Marina di San Cataldo.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

La sfacciataggine di Achille Lauro che ti porta nel suo mondo senza chiederti permesso

Next Article

Il Salento Book Festival prosegue con Andrea Delogu l’11 agosto a Nardò

Related Posts
Total
0
Share