Dimaggio: “La musica ha avuto sempre posto nella mia vita, sogno San Siro”

Giovedì 1° dicembre è uscito “Senza il tempo di reazione”, il nuovo singolo del cantautore salentino Dimaggio, nome d’arte di Riccardo Roma.

Prodotto dall’autrice Arale, nome d’arte di Lara Ingrosso, e registrato negli studi della Funkeria Records del producer, cantautore e chitarrista Manu Funk, grazie al sostegno del secondo premio del Sei d’Autore, contest per giovani cantautrici e cantautori under 30, che rientra nel progetto “SEI FESTIVAL – Tutto l’anno”, promosso da Coolclub con il sostegno della Regione Puglia, il brano racconta il preludio di una storia d’amore mai iniziata.

Con delle sonorità indie pop, i cori che supportano l’apertura del ritornello e un arrangiamento snello e diretto, il testo si fa forte di emozioni e insicurezze proprie della generazione del giovane cantautore: amori spezzati, cuori che cominciano a battere, menti che iniziano a conoscersi per poi negarsi. Sentimenti che tagliano come ferite rimarginate dal tempo e che diventano cicatrici utili a ricordare a ognuno di noi che in fondo poi “non eravamo dei supereroi”.

Abbiamo intervistato il cantautore salentino.

Foto Ufficio Stampa
Credit Martina Loiola

Circa un mese fa è uscito “Senza il tempo di reazione”, brano inedito che racconta il preludio di una storia d’amore mai iniziata. Quanto c’è di autobiografico in questo brano?

“I miei brani sono autobiografici. È un esperimento che mi piace portare nelle mie canzoni, prendere qualcosa di stretto e personale e cercare di scriverlo in un linguaggio universale, per raccontare un po’ una storia storia che accomuna tutti”.

Il brano ha sonorità indie pop. Ti piace sperimentare diversi suoni?

Si, sempre rimanendo sull’indie mi piace riconoscermi su quel genere sperimentando sempre varie correnti indie”.

Nel 2021 hai partecipato alla prima edizione del Sei d’autore, contest per giovani cantautrici e cantautori under 30, che rientra nel progetto “SEI FESTIVAL – Tutto l’anno”. Cosa ricordi di quella esperienza?

Sicuramente Sei d’autore è stato un trampolino di lancio. Ricordo la paura di portare qualcosa di mio, è stata la prima volta che portavo alle orecchie degli ascoltatori i miei brani. Sono molto legato al “Castello Volante” di Corigliano D’Otranto e a chi ha organizzato l’evento e mi ha messo a mio agio. E poi in quel giorno ho conosciuto Cristiana Francioso, la mia manager”.

Quando hai capito che la musica è parte della tua vita?

“La musica ha avuto sempre posto nella mia vita, studio canto da quando ho 7 anni. Poi ho iniziato a condividere i miei brani, esibendomi live. Voglio che la musica sia fondamentale nella mia vita di tutti i giorni”.

Hai progetti per il futuro?

“Siamo sempre in movimento vorremmo metterci alla prova facendo dei concorsi, non dei talent. E poi sempre al lavoro per nuovi brani e a breve comunicheremo le nuove date del tour”.

C’è un tour in corso che ti sta portando in giro per il Salento. Quanto è importante per un’artista il live e il contatto con il pubblico?

“Sono molto emozionato in questo momento, è la prima volta che ho un tour tutto mio, ho sempre fatto delle esibizioni così, delle aperture concerti. Per me è fondamentale perché ti affermi con la tua personalità e poi hai un riscontro live, guardi negli occhi chi apprezza la tua musica, chi conosce i tuoi brani”.

Foto Ufficio Stampa
Credit Martina Loiola

C’è qualche artista in particolare che ha ispirato la tua musica?

“Diciamo che sono cresciuto con il cantautorato italiano, poi mi sono affacciato all’indie italiano, con artisti come Calcutta, Franco 126, Gazzelle”.

Il tuo sogno nel cassetto?

“Esibirmi in uno stadio, magari San Siro. Penso ad uno stadio pieno di gente che canta la mia musica”.

Total
18
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Otranto candidata patrimonio dell’UNESCO, Marti: “Importante occasione di valorizzazione del territorio”

Next Article

Baroni alla vigilia contro la Lazio: “Dobbiamo fare la gara perfetta, Maleh sicuro in campo”

Related Posts
Total
18
Share