Approvata la rotatoria intitolata a “Andrea Maggio” sulla Trepuzzi-Casalabate

Approvato all’unanimità dei presenti, nella seduta del Consiglio Comunale di Trepuzzi che si è celebrato questa mattina, il progetto per la realizzazione di una rotatoria sull’intersezione tra la S.P. 296 Trepuzzi- Casalabate e la S.P. 100 Squinzano-Casalabate, teatro di molti incidenti alcuni dei quali mortali.

Il progetto è stato promosso e proposto dalla famiglia di Andrea Maggio, giovane squinzanese che alla vigilia dell’estate 2019 morì tragicamente in quel tratto di strada, all’età di 24 anni.

Presenti in Aula Consiliare, il padre, la madre e la sorella, accompagnati dal legale di fiducia, avv. Mino Miccoli, dai tecnici che hanno redatto il progetto (l’ing. Luigi Rampino e l’arch. Daniele Giordano) e dagli amici più cari di Andrea.

Particolarmente commosso il papà Nicola ha voluto ringraziare il Sindaco Giuseppe Taurino, il Consiglio Comunale di Trepuzzi, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e il Capo di Gabinetto del Presidente, Andrea Romano, unitamente ai tecnici e ai vari uffici per la sensibilità dimostrata e per il lavoro svolto in questi lunghi mesi.

Il sindaco Giuseppe Taurino con gli assessori del Comune di Trepuzzi

Voglio ringraziarvi tutti. Per noi la vita è andata avanti ma il tempo si è fermato a quel giorno. Il ricordo di mio figlio vive in ognuno di noi, ed è per questo che abbiamo voluto fortemente la realizzazione di quest’opera. Abbiamo conosciuto il dolore più grande che un padre, una madre e una sorella possono provare e che da quel tragico giugno ci accompagnerà per tutta la nostra esistenza. Un dolore che mai più nessuna famiglia merita di patire. So di interpretare in questo momento anche il pensiero del mio caro Andrea nel ringraziare tutti voi. Quello che stiamo facendo viene fatto perché questa tragedia non si ripeta mai più, almeno su quell’incrocio maledetto! Nessun altro genitore deve piangere un figlio morto in quel tratto. Le cose accadano per vari motivi, non c’è sempre una ragione, ma è l’impegno profuso perché non si ripetano a fare la differenza. Non sapremo mai quante vite salveremo nel momento in cui realizzeremo quest’opera, siamo certi però che statisticamente le rotatorie abbattono la percentuale degli incidenti mortali e rendono il traffico più fluido” ha detto commosso il padre di Andrea Maggio.

La rotatoria, che sarà intitolata proprio ad “Andrea Maggio”, prevede anche la realizzazione di un parcheggio di interscambio per i pendolari e un “museo dell’educazione stradale” con lavagne LIM e insegne luminose. Diventerà un luogo presso il quale la Polizia Locale e le forze dell’ordine potranno effettuare incontri con le scolaresche per insegnare sin da subito il codice della strada.

Un gesto dall’alto valore civico, che nasce da una tragedia e dal dolore di una famiglia e che si trasforma in un progetto utile per la comunità. La vita vi ha tolto molto, ma nonostante ciò avete trovato la forza di donare. Il dolore che diventa dono. Oltre a lasciare un segno tangibile del vostro caro Andrea, che resterà per sempre nella nostra memoria, ci lasciate in eredità una grande lezione’‘, ha detto il Sindaco Giuseppe Taurino nel suo intervento rivolgendosi alla famiglia Maggio.

”La Provincia di Lecce si è resa da subito disponibile al dialogo istituzionale per la realizzazione del progetto – ha affermato il capo di gabinetto della Provincia Andrea Romano – . Occasioni come queste fanno emergere quanto il dialogo istituzionale sia estremamente funzionale in un processo di modifica di un progetto urbanistico volto a migliorare la sicurezza stradale di tutti”.

Total
3
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Il Lecce riparte dall’Udinese: oggi alle 15:30 il fischio di inizio, dove vederla

Next Article

A Tuglie la quarta edizione di “Presepi nel Borgo”: dal 25 dicembre all’8 gennaio

Related Posts
Total
3
Share