A Taviano apre “Le Rose di Gerico”: uno sportello dedicato all’accoglienza e all’ascolto delle donne vittime di violenza

Apre a Taviano Lunedì 1 Agosto 2022 lo Sportello Antiviolenza “Le Rose di Gerico”, attivo tutti i lunedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 in Via S. Antonio da Padova, presso la sede dell’UTAP a Taviano. Un servizio fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Giuseppe Tanisi, e dal Vice Sindaco e Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità Serena Stefanelli reso possibile grazie alla collaborazione con il Centro Antiviolenza “il Melograno” della Rete dei CAV SanFra, e all’Ambito Sociale di Gallipoli.

Le Donne saranno accolte nel completo rispetto della privacy e dell’anonimato, da un’equipe di professioniste (assistenti sociali, avvocate, psicologhe, educatrici professionali, operatrici di accoglienza e operatrici del servizio H24) appositamente formate e troveranno: accoglienza e ascolto diretto e/o telefonico, attivi 24 ore su 24; sostegno psicologico ed elaborazione del vissuto di violenza; consulenza legale; servizio di pronto intervento attivo H24 (328-8212906) per assicurare interventi in emergenza con inserimenti in struttura ad indirizzo segreto, per la tutela dell’incolumità delle donne sole o con minori; percorsi di accompagnamento presso i vari servizi della rete antiviolenza e percorsi di inserimento socio-lavorativo; e accompagnamento nella ricerca di una soluzione abitativa. 

“La proficua collaborazione con “il Melograno” ci ha consentito di estendere la rete a contrasto della violenza di genere, aprendo così il sesto presidio antiviolenza (Gallipoli, Alezio, Melissano, Racale, Tuglie e Taviano) – ha dichiarato il Responsabile dell’Ufficio di Piano Eugenio Hofbauer -. La Rete antiviolenza territoriale è compatta e coesa, e grazie anche al supporto della Regione Puglia, siamo in grado di fornire risposte concrete alle richieste di aiuto delle Donne e di accompagnarle nel percorso di fuoriuscita dalla violenza e di recupero delle autonomie economiche, sociali e alloggiative”.

“Il Comune di Taviano, con la collaborazione dell’Ambito Territoriale di Gallipoli, mette a disposizione uno spazio, che ci auguriamo diventi un punto di riferimento per le Donne del territorio per l’ascolto e la tutela o più semplicemente per ricevere informazioni su un tema così delicato – ha sottolineato il Sindaco Giuseppe Tanisi -. Saremo pronti a fornire tutto il supporto necessario all’equipe del Centro Antiviolenza affinché lo sportello si inquadri in un progetto più ampio per la diffusione di una cultura della non violenza”.

Per la scelta del nome dello Sportello abbiamo preso ispirazione dalla pianta la Rosa di Gerico, originaria della Terra Santa – ha spiegato Serena Stefanelli, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Sociali e Parità Opportunità del Comune di Taviano -. È una pianta che non muore mai, chiamata anche pianta della resurrezione, si chiude se privata dell’acqua e rinverdisce quando viene dissetata. Speriamo possa mandare un messaggio di bellezza, forza e rinascita a tutte le donne che si trovano a vivere questa difficile condizione”.

L’apertura di questo sportello rappresenta un altro tassello importane della Rete Antiviolenza – ha concluso Adalgisa Bisanti, Coordinatrice del Centro Antiviolenza “Il Melograno” -. Il contrasto alla violenza di genere deve essere sempre più capillare e raggiungere da vicino le donne e le ragazze nei loro luoghi di vita per facilitare l’accesso al centro e la richiesta d’aiuto. Il nostro lavoro si concretizza attraverso la costruzione di un patto con la Donna accolta e con tutti i soggetti coinvolti nella rete territoriale, per rispondere ai bisogni della stessa e progettare un percorso di vita alternativo alla violenza subita. Alle donne non offriamo soluzioni precostituite, ma sostegno specifico e informazioni adeguate. Ogni azione viene intrapresa solo con il consenso della Donna lavorando sempre per il suo vantaggio, calibrando e ridefinendo, laddove necessario, il percorso di autonomia in relazione ai nuovi bisogni emergenti e al livello di rischio, nel breve, medio e lungo termine.”

Serena Stefanelli, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Sociali e Parità Opportunità del Comune di Taviano
Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

“Tutto dentro questo quaderno”: Emma Marrone torna in studio di registrazione per il nuovo progetto

Next Article

Corsa e beneficenza: ancora un appuntamento a Lecce con Lele dei Negramaro

Related Posts
Total
1
Share